CLV

Ricerca
Avanzata

Le stragi del sabato sera

Nella trasmissione del 6 marzo il vice questore aggiunto della polizia stradale Elisabetta Mancini ha mostrato un nuovo video shock, quello di un incidente in cui hanno perso la vita quattro giovani sull’autostrada A4: “Questo è un colpo di sonno. Non c’è una curva, L’auto va dritta sulla cuspide, non ci sono tracce di frenata. I ragazzi passeggeri dormivano e evidentemente si è addormentato anche il guidatore. Sono le prime luci dell’alba, l’autostrada è libera e sicura, purtroppo il colpo di sonno non avverte”. Nel 2011 sono morti sulle strade italiane 972 giovani sotto i 29 anni. Il sabato è il giorno della settimana in cui ci sono più morti, la domenica quello in cui si verificano gli incidenti più gravi e c’è il più alto tasso di incindentalità. “Noi – ha concluso Elisabetta Mancini – attraverso questi filmati vogliamo spiegare ai ragazzi che è meglio prendersi una sgridata dalla famiglia per un ritardo ma tornare a casa. È da tempo pratica diffusa negli altri paesi scegliere un guidatore designato che non beva per accompagnare i suoi amici a casa in sicurezza.

Continuano le testimonianze degli spettatori la cui vita è stata segnata da quelli che per “Chi l’ha visto?” sono veri e propri omicidi stradali. Valentina racconta la storia di sua sorella Genny, che un giorno non è più tornata a casa.

Comments

comments

12 mar 2013 alle 08.08 "Omicidi stradali"

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento